Blog

Distributori d’acqua in ufficio: vantaggi e peculiarità

Distributori d’acqua in ufficio: vantaggi e peculiarità

Distributori d’acqua in ufficio: quali i vantaggi?

Quando arriva l’estate, termina l’acqua. Il bisogno di bere spesso si fa impellente e negli uffici arriva la necessità di acquistare dei distributori d’acqua in grado di alleggerire la sete (e con la sete anche il caldo). L’acqua, del resto, è fondamentale: i medici sono tutti concordi nel sottolinearne l’importanza per un corretto svolgimento delle attività quotidiane. Non solo: l’acqua svolge un ruolo chiave nel miglioramento della capacità lavorativa del personale.

  • Grazie al distributore d’acqua alla spina Culligan in ufficio si offre ai collaboratori e clienti la possibilità di bere dell’acqua fresca e sicura praticamente in ogni momento;
  • I distributori possono essere di più tipologie, offrendo la possibilità di bere acqua liscia, gassata, refrigerata, a temperatura ambiente o quella riscaldata per i caffè o i tè;
  • Il costo dei distributori d’acqua in ufficio non è per niente alto e chiunque può permetterselo. E dopo l’utilizzo i distributori d’acqua possono essere ricaricati, senza la necessità di dover acquistarne di nuovi.
  • I distributori d’acqua sono facili da installare (basta collegarlo a una presa elettrica) e da trasportare: nonostante il grande peso spesso vengono portati direttamente presso la sede dell’azienda dai fornitori.

Distributori d’acqua in ufficio: le peculiarità

Tralasciando i numerosi vantaggi dei distributori d’acqua grazie ai quali è possibile risparmiare tempo, denaro ed energie, i distributori d’acqua hanno anche delle peculiarità che val la pena ricordare. Per esempio sono personalizzabili con due o più uscite, in modo da essere utilizzabili contemporaneamente da più persone per rinfrescarsi. Gli amministratori aziendali possono scegliere il tipo d’acqua da inserirci: quella priva di sodio, leggera, quella distillata o quella con i sali minerali? I meccanismi di erogazione dell’acqua sono costruiti in modo da evitare perdite inutili. Le fasi d’imbottigliamento vengono controllate perché l’acqua inserita sia della qualità più alta possibile e rispetti le norme in materia di sicurezza. Anche per questo l’acqua degli erogatori è priva del rischio biologico e igienico.

E dopo l’utilizzo dei distributori d’acqua?

Sebbene ancor oggi molti distributori d’acqua in ufficio vengano realizzati nella plastica PET monouso, è forte la tendenza che vede il Tritan come un materiale innovativo e d’avanguardia per la realizzazione degli erogatori d’acqua negli uffici. Si tratta di un polimero completamente privo di qualsiasi sostanza nociva e ha una resistenza alle temperature superiore alla plastica normale. Il Tritan non rilascia sostanze nocive nell’acqua, non provoca odori o sapori, può essere riciclato e gli erogatori costruiti in questo materiale sono riutilizzabili. In questo modo si rispetta l’ambiente. Una volta finita l’acqua nell’erogatore il cliente può sempre rivolgersi all’azienda fornitrice chiedendole di ritirare gli erogatori e rigenerarli. Un’ottima soluzione per preservate l’ambiente e agire nel pieno rispetto della salute umana e animale, nonché delle relative norme vigenti nello Stato Italiano. Il cliente, insomma, deve occuparsi solo di scegliere l’acqua da immettere nel distributore. Di tutto il resto si occuperanno i fornitori.