Blog

I benefici dello sport

I benefici dello sport

La pratica di uno sport, ormai lo sappiamo un po’ tutti, comporta una serie di benefici, sia sul corpo che sulla mente. Ma ciò che forse non si sa è che questi sono talmente numerosi che risulta difficile elencarli tutti. Proviamo a riportare almeno i più rilevanti.

L’attività fisica, che il più delle volte viene praticata con il solo intento di mantenere la linea, fa molto di più per i vari organi e apparati del nostro corpo.

Per prima cosa essa riduce il rischio di obesità, sia negli adulti che nei bambini e negli adolescenti, poiché scongiura l’aumento ponderale tipico ad esempio della mezza età. E non solo, scongiura anche lo sviluppo del diabete di tipo 2, riducendone fino al 50% il rischio, mentre per chi è già affetto da diabete, praticare attività fisica, allenarsi regolarmente equivale a controllare il livello di zucchero nel sangue.

Il rischio viene ridotto del 50% anche per quanto riguarda le malattie cardiache rispetto a chi invece conduce una vita sedentaria e che risulta in forte sovrappeso.

Per questo curare l’alimentazione è importante ma è importante anche associarla ad un valido esercizio fisico se si vogliono ottenere i risultati sperati e prevenire o curare malattie.

Da considerare è anche il fatto che praticare sport significa irrobustire il fisico, rinforzare la propria muscolatura, i propri tendini e i legamenti, migliorando inoltre la densità ossea, così da affrontare meglio, in età avanzata, patologie come l’osteoporosi.

Tutto ciò di cui abbiamo trattato finora riguarda il fisico, per quanto concerne la mente si rilevano invece altrettanti benefici che ora andremo ad descrivere.

L’attività fisica è infatti un toccasana per il benessere psicologico dell’individuo poiché aiuta a ridurre l’ansia e a saperla gestire meglio, a curare la depressione e i disturbi legati allo stress e alla tensione, oltre che i disturbi del sonno. Lo sport può infatti aiutare a regolare il sonno in maniera del tutto naturale, senza dover ricorrere a farmaci o ad altre sostanze sintetiche, e anche a migliorare la memoria a breve termine e, più in generale, le facoltà mentali.

Nelle persone più anziane poi, l’attività fisica, che ovviamente verrà svolta in misura minore rispetto ad un giovane, ritarda e riduce il rischio di demenza e di malattie degenerative come Parkinson e Alzheimer.

Possiamo quindi migliorare la qualità della nostra vita semplicemente praticando regolarmente una attività fisica, basta anche una passeggiata di trenta minuti al giorno, possibilmente a ritmo sostenuto e che sia fatta tutti i giorni, per avere dei buoni risultati anche dal punto di vista umorale.

Il movimento infatti fa in modo che circoli più sangue nel nostro corpo e che quindi ne arrivi in maggior misura anche al cervello, per cui vi sarà maggiore riciclo di cellule cerebrali e di conseguenza una sensazione di lucidità mentale che ci aiuterà ad affrontare meglio le difficoltà che la vita spesso ci mette davanti e a prendere decisioni importanti.

Il fatto poi di produrre serotonina ed endorfine, ormoni cosiddetti della felicità, servirà sicuramente a sentirci meglio, a scacciare il malumore e ad affrontare la giornata, così come la vita più in generale, in maniera più positiva.

Basta veramente poco per sentirci bene sia dentro che fuori e senza dover ricorrere a medici e a cure farmacologiche. E la pratica dello sport può servirci anche a socializzare, a imparare nuovi valori e ad aumentare la nostra autostima, quella che ci serve come base per avere dei buoni rapporti interpersonali.

In ultimo è bene per di più che educhiamo i nostri figli a una cultura dello sport, perché possano crescere con dei valori sani che lo sport sicuramente è in grado di trasmettere!