Blog

La dieta mediterranea

La dieta mediterranea

Il “Mediterranean Way of Life”

Uno dei suoi primi studiosi, il nutrizionista americano Ancel Keys, la definì The Mediterranean Way. Erano gli anni ’50, erano gli anni in cui utilizzare un tale tipo di espressione non era affatto casuale: erano gli anni infatti in cui si parlava di American Way of Life, ma in pochi si erano accorti che in realtà è la salute ad essere vita, e che la vita più sana era quella mediterranea.

Riduzionismo

Fra irriducibili divoratori di carne e fieri vegani d’avanguardia, la dieta mediterranea ha trovato la soluzione già da tempi remoti, senza bisogno di studi scientifici accademici e battaglie ideologiche sull’alimentazione. La risposta è il cosiddetto riduzionismo, ovvero ridurre drasticamente il consumo di carne rossa fino ad un paio di volte al mese, quello di carne bianca invece è consentito per 2 o 3 volte alla settimana.

Non per questo la dieta mediterranea è identificabile con un vegetarianismo moderato, in quanto dà spazio a formaggi, yogurt, pesce e uova. La base dell’alimentazione quotidiana deve essere invece impostata su un abbondante consumo, ma sempre ragionato, di cereali sotto forma di pasta, pane, riso preferibilmente integrali e poi ancora couscous e polenta. In egual misura, il pasto quotidiano in stile mediterraneo è completato da verdure, frutta (anche secca), legumi e il condimento rigorosamente di olio extra-vergine d’oliva.

Un fisico in salute, in un ambiente in salute

La Dieta Mediterranea è anche forte nella sua sostenibilità: i suoi effetti benefici partono dal rispetto della biodiversità ambientale fino a ripercuotersi in un pieno stato di salute psico-fisico nell’uomo. D’altronde, è possibile rintracciare nel regime alimentare ottimale uno dei motivi per cui proprio il Mediterraneo fu il centro della civiltà, almeno fino alla scoperta dell’America.

I benefici per la salute provengono direttamente da tre elementi importantissimi:

  1. Antiossidanti: alimenti come frutta, verdura e vino contengono in abbondanza agenti antiossidanti, molecole che evitano l’ossidazione di lipidi e proteine responsabili di danni cellulari, andando a limitare enormemente gli effetti dell’invecchiamento e l’insorgere di malattie.
  2. Fibra alimentare: cereali integrali, frutta e verdura contengono in larga misura fibre alimentari. Sono sostanze che esercitano un’efficace funzione regolatrice sui processi metabolici dell’intestino, con un’azione disintossicante e anticancerogena. Con un processo digestivo efficiente e completo, tutto l’organismo risulterà ben alimentato e in forma.
  3. I grassi sono, insieme a proteine e carboidrati, un macronutriente che non deve mai mancare nella nostra dieta. Con quella Mediterranea, andremo a privilegiare quelli insaturi vegetali, a scapito dei dannosi grassi saturi animali.